039 9008863 - 344 0691479 - 348 5318780 info@four.srl

Con un po’ di flemma, AREU ha pubblicato ex post le nuove norme che hanno efficacia dal 2 Luglio per i corsi laici BLSD in Lombardia. Sostanzialmente, vengono eliminati i limiti di 4 discenti per 1 istruttore, con un massimo di 8 discenti e 2 istruttori per i corsi in aula all’interno, oltre alla eliminazione dei vincoli sui metri quadri di spazio fisico che erano stati introdotti mesi fa.

Di seguito riportiamo una sintesi delle misure che si applicano alla didattica in Regione Lombardia per quanto riguarda questa tipologia di corsi:

  • La distanza interpersonale deve essere mantenuta in ogni momento dell’attività: tale distanza deve essere di almeno 2 metri durante tutte le fasi dell’attività di addestramento pratico (distanza tra manichino/discente e il gruppo composto dagli ulteriori discenti) e di almeno 1 metro in tutte le altre situazioni;
  • All’ingresso del Centro di formazione o dello stabile in cui si svolge l’evento formativo, occorre prevedere un check – point per la verifica della temperatura corporea mediante rilevatore a distanza di tutti i soggetti coinvolti e la compilazione della modulistica, che dovrà essere conservata a cura del Centro di formazione.
  • Il Centro di formazione deve mettere a disposizione degli operatori coinvolti nell’evento formativo appositi spazi per riporre gli effetti personali (giacche, borse, zaini, etc)
  • Privilegiare, dove possibile, l’organizzazione delle attività in gruppi i più possibili omogenei (es. utente della stessa azienda).
  • I partecipanti devono compilare e firmare il modulo di accettazione e presa visione delle regole di comportamento, e l’autocertificazione di non sussistenza di condizioni collegabili a possibile contagio da COVID-19 (MOD 178 e MOD 179);
  • i Centri di formazione devono registrare, con le modalità ritenute più opportune, i recapiti telefonici e mail di tutti gli operatori coinvolti, al fine di assicurare la tracciabilità degli accessi in caso di contagio rilevato dopo la conclusione dell’evento (l’inserimento di tali dati è comunque obbligatoriamente previsto all’interno della piattaforma AREU “HIPPO”);
  • Per la sessione teorica degli eventi formativi BLSD è consentito lo svolgimento in presenza oppure a distanza, al fine di ridurre al minimo gli assembramenti (soprattutto nel caso in cui il numero dei discenti sia superiore a 10). E’ pertanto possibile predisporre, per la sola parte teorica*, un webinar in modalità “sincrona” (blended in real time), purché sia possibile ottenere il dettaglio e il report relativo alla partecipazione dei discenti, che dovrà essere allegato all’evento creato attraverso la piattaforma “HIPPO” messa a disposizione da AREU. I soggetti erogatori dei corsi dei Centri di formazione dovranno fornire alle AAT di AREU, ove richiesto, le credenziali di accesso all’evento, al fine di permettere ai Referenti per la formazione BLSD degli operatori laici, le eventuali verifiche. In accordo alle indicazioni ministeriali, AREU non riconosce nessuna metodologia didattica a distanza per l’apprendimento e la certificazione di abilità tecniche manuali.
  • Se la sessione teorica viene effettuata in presenza, all’interno dell’aula garantire la distanza minima di almeno 1 metro tra le sedute dei discenti; la stessa distanza minima deve essere mantenuta tra il docente e i discenti. La mascherina chirurgica va cambiata ogni 4 ore.
  • Se possibile, sono da preferirsi stazioni di addestramento pratico all’aperto.
  • Durante la sessione pratica, la distanza interpersonale deve essere mantenuta in ogni momento dell’attività: tale distanza deve essere di almeno 2 metri durante tutte le fasi dell’attività di addestramento pratico (distanza tra manichino/discente e il gruppo composto dagli ulteriori discenti) e di almeno 1 metro in tutte le altre situazioni.
  • Tutti gli operatori coinvolti nella sessione pratica devono indossare la mascherina chirurgica e i guanti monouso per tutta la durata dell’addestramento. Nel caso gli spazi non permettano il distanziamento necessario (per esempio durante scenari di simulazione con più persone molto vicine) devono essere utilizzati i DPI avanzati (mascherine FFP2 senza valvola, occhiali/visiere protettive, camice non idrorepellente, cuffia).
  • L’attività di addestramento deve essere organizzata in piccoli gruppi, con rapporto istruttori/discenti 1:6 in aule/locali ben areati; se effettuata all’aperto, potrà essere utilizzato lo stesso rapporto istruttori/discenti, mantenendo comunque il distanziamento secondo le indicazioni. Al fine di poter garantire la distanza minima tra le persone, le aule/locali utilizzati per l’addestramento pratico dovranno essere sufficientemente ampi e ben areati, e nel caso di più postazioni nello stesso ambiente, le stesse dovranno garantire la distanza di almeno 3 m l’una dall’altra.
  • Durante le sessioni di addestramento non deve essere eseguita la ventilazione bocca-bocca e bocca-maschera, anche con l’uso di tradizionali e specifici dispositivi di protezione/scudi facciali e/o pocket-mask.

 

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter

Ti sei iscritto con successo!

Pin It on Pinterest

Share This