039 9008863 - 344 0691479 - 348 5318780 info@four.srl

Nelle dinamiche aziendali moderne, la leadership di successo va oltre al risultato: avere una squadra che funzioni e tenere le persone nella giusta considerazione sono solo due delle sfide.

 

Oggi si parla molto di soft skills, quindi non ci meraviglia scoprire che, già da qualche anno, l’approccio alla gestione dei gruppi di lavoro è cambiato. Un tempo al management erano richieste quasi esclusivamente le competenze tecniche necessarie per gestire il lavoro, mentre oggi una leadership di successo è costituita anche e soprattutto dalla capacità di interagire con le persone del nostro team, valorizzarle e ottenere il massimo, sia sul piano professionale sia sul piano umano, da ciascuna di loro.

Julio Velasco sarà a Milano il 24 novembre, per parlare di leadership e management. Non perdere l’occasione, iscriviti subito!

 

La leadership di successo – prima regola

Una piccola rivoluzione che sta colpendo il mondo del teamworking in modo trasversale: non importa se si tratta di chi gestisce piccoli team o di top manager. Oggi è fondamentale che al centro ci sia la squadra, non il singolo. Il mito della direzione aziendale scollegata dai comparti operativi o comunque dal resto dell’azienda è tramontato a favore di un approccio basato sulle relazioni. Oggi, un buon leader è chi riconosce l’importanza del team anche per aver ottenuto e conservare la sua posizione. La prima regola, insomma è che non esiste leader senza squadra.

 

Non risolvere i problemi, guida il team a farlo

Spiegare alle persone cosa fare è un approccio riduttivo, che va bene giusto per la formazione iniziale; poi un bravo leader è colui che sa guidare le persone verso le soluzioni giuste, facendo le domande giuste e fornendo gli strumenti necessari. L’approccio “Ask vs. Tell”, basato su domande costruttive, è uno di quelli maggiormente discussi nel business coaching.

 

I feedback sono fondamentali

Sia all’interno dello stesso team, sia nei rapporti della squadra con il resto della struttura, i feedback sono strumenti preziosi, che devono essere gestiti nel modo corretto. Uno dei doveri principali di un leader è naturalmente quello di ascoltare in modo costruttivo ogni tipo di feedback, ma soprattutto di assicurarsi che questi feedback vengano ascoltati nelle sedi giuste. Dare seguito ai feedback ricevuti dovrebbe essere un must per qualsiasi azienda che voglia aiutare i propri dipendenti a crescere.

Mantieni la concentrazione sull’obiettivo

Uno dei principali effetti collaterali di un approccio che valorizza maggiormente le persone è che potrebbe essere scambiato per una gestione tollerante o lassista, o in ogni caso “morbida”. Un bravo leader, oltre a gestire correttamente queste situazioni, deve essere in grado di tenere gli occhi sul traguardo, in modo da limitare la naturale dispersività delle persone guidare il proprio team verso l’obiettivo. Man mano che le relazioni nella squadra si consolidano e la fiducia fra le persone e verso il leader aumenta, sarà sempre più facile assumere questo ruolo di “guida” in modo naturale.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter

Ti sei iscritto con successo!

Pin It on Pinterest

Share This