039 9008863 - 344 0691479 - 348 5318780 info@four.srl

Il 24 novembre 2017 il coach argentino Julio Velasco, ha tenuto a battesimo la nostra azienda, Four S.r.l. Nell’occasione l’allenatore più vincente della storia dello sport italiano ha regalato diverse perle di saggezza alla platea di imprenditori e manager.

In particolare, parlando di leadership, ha spiegato che occorre sempre trovare un giusto equilibrio tra responsabilità e motivazione, perché il rischio è sempre quello di caricare eccessivamente l’una e l’altra, portando i giocatori, o i collaboratori, a un’eccessiva ansia (troppa enfasi sul risultato finale) o a sprofondare nella depressione (eccessiva rimarcazione dei difetti).

Per spiegare questo concetto, e raccontare come trovare un equilibrio tra responsabilizzazione e sprone, Velasco ha parlato della cucina. La nonna, quando cucina, segue la ricetta, ma mette sempre un tocco personale, quel pizzico di ingrediente in più memore della volta precedente. Poi la nonna, fa assaggiare il piatto qualcuno che, sinceramente, le darà un feedback utile. Perché resta umile e sa ascoltare, sa cambiare. Velasco parla della sua esperienza diretta, a questo proposito:

“Alcuni allenatori non ascoltano altro che sé stessi. Se un giocatore non è d’accordo con lui, chiedono al direttore sportivo di sbarazzarsene, di venderlo. Invece bisogna sempre essere pronti all’ascolto e al cambiamento, è una questione di metodo. Ci sono persone con personalità umile e contenuti arroganti. Io non sono arrogante, forte sì, ma mi sento umile: sono sempre pronto a cambiare, penso che ci sia sempre modo di imparare e fare le cose in modo migliore. Ragiono ancora come un giovane”.

Qui puoi rivedere questo discorso di Velasco:

Per rivivere l’evento, e vedere gli interventi di due dei fondatori di Four Damasco e Bonanomi, visita il sito https://four.srl/evento-julio-velasco.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter

Ti sei iscritto con successo!

Pin It on Pinterest

Share This