Proseguiamo l’analisi dei dieci fattori principali da considerare prima di scegliere di acquistare un defibrillatore. Abbiamo analizzato i primi cinque fattori nel Capitolo 1, ora passiamo ai successivi cinque:

  1. Durata degli elettrodi: gli elettrodi aderiscono direttamente al torace della vittima di arresto cardiaco improvviso e sono fondamentali per erogare una scarica al cuore. La maggiorate degli elettrodi scade e necessita di sostituzione ogni 18-30 mesi: gli elettrodi ZOLL possono durare fino a 5 anni!
  2. Durata della batteria: ogni defibrillatore è alimentato da una batteria e la maggiorate delle batterie richiede la sostituzione in un arco di tempo compreso tra 2 e 5 anni. Le batterie ZOLL durano da 4 a 5 anni in modalità standby, ciò significa meno sostituzioni, meno manutenzione ed un costo di gestione più basso.
  3. Erogazione della scarica: semiautomatica vs automatica. Un defibrillatore con capacità di scarica automatica analizza il ritmo cardiaco della vittima e, se necessario, eroga in automatico una scarica, dopo aver avvisato gli astanti di tenersi a distanza, Il defibrillatore semiautomatico avvisa i soccorritori di premere un pulsante per erogare una scarica. ZOLL offre defibrillatori sia completamente automatici, sia semiautomatici.
  4. Uso su pazienti pediatrici: i defibrillatori con elettrodi pediatrici regolano automaticamente la quantità di energia usata per la defibrillazione delle vittime più giovani. Se lavorate in una scuola, un nido o un altro luogo in cui sono presenti bambini di età inferiore a 8 anni, prendete in considerazione l’idea di investire in un defibrillatore con capacità pediatrica. Noi li abbiamo!
  5. Garanzia: accertatevi di controllare i termini della garanzia di ciascun defibrillatore. I DAE ZOLL offrono una garanzia che arriva a 8 anni, che aiuta a garantire che il dispositivo sia sempre pronto all’uso e garantisce un risparmio sui costi del dispositivo durante la sua vita utile.

Abbiamo messo in fila gli elementi che devi tenere presente prima di fare una scelta. Ora, ti ricordiamo una cosa fondamentale: non partire dal prezzo. Analizza i bisogni, se hai dei dubbi contattaci e ti aiuteremo a fare la scelta migliore. Ricorda che, come dice il proverbio, “chi meno spende, più spende”. Nel calcolo dei costi, non ti fermare al prezzo di acquisto del defibrillatore, ma valuta i costi di gestione su un periodo di alcuni anni, per valutare l’incidenza dei ricambi e di eventuali costi “occulti” che alcuni defibrillatori ti impongono di sostenere. 

 

Testi elaborati in collaborazione con ZOLL MEDICAL ITALIA.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter

Ti sei iscritto con successo!

Pin It on Pinterest

Share This