039 9008863 - 344 0691479 - 348 5318780 info@four.srl

Le manovre di disostruzione hanno una percentuale di successo del 98%

Quanti ristoranti sono dotati di defibrillatori e personale addestrato?

L’ennesimo caso di cronaca riportato dalla stampa è di pochi giorni fa: un uomo è morto in Toscana in un ristorante, soffocato da un boccone e lasciato morire dall’impotenza di chi gli stava attorno. L’ennesimo caso di una serie triste, molto triste, che dovrebbe far scattare la categoria dei ristoratori: come è possibile non avere personale formato nel proprio locale, tenuto conto dei rischi da soffocamento da cibo? Morire così nel 2018, sperando che l’arrivo dell’ambulanza risolva qualcosa, è tragicamente assurdo, perché bastano alcune ore di formazione teorica e pratica per imparare manovre che salvano la vita.

Continuare a parlare di tragica fatalità o di destino avverso, o peggio, di ritardi o inefficienze dei soccorsi, è il peggiore alibi che si possa usare. Lo ripetiamo sempre: non si può morire così!

https://www.lanazione.it/empoli/cronaca/morte-ristorante-soffocamento-1.4328774

 

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter

Ti sei iscritto con successo!

Pin It on Pinterest

Share This