039 9008863 - 344 0691479 - 348 5318780 info@four.srl

Da giornalista a brand journalist: come reinventarsi e creare contenuti per le aziende

La crisi del mondo del giornalismo è sotto gli occhi di tutti. I numeri sono impietosi: i nove maggiori gruppi editoriali italiani hanno perso un terzo del fatturato, otto freelance su 10 ricavano meno di 10.000 euro lordi all’anno per il loro lavoro. Perché? Dieci anni fa c’erano 40.000 edicole, ora sono meno di 30.000: una su quattro è saltata, le altre potrebbero fare la fine delle cabine telefoniche. Oltretutto scrivere articoli sta diventando una “commodity”, anzi iniziano a farlo direttamente robot e algoritmi al posto degli umani.

La soluzione qual è? I giornalisti come pagano il mutuo? La risposta può essere il “brand journalism”: fare i giornalisti in azienda. Non si tratta di scrivere la storia dell’azienda o del fondatore, bensì di lavorare a braccetto col reparto marketing per scrivere contenuti utili. Tutte le aziende hanno un disperato bisogno di comunicare; del resto anche “non comunicare” è un modo di comunicare.

Di quali contenuti parliamo? Si può raccontare l’azienda, quindi fare branding (anche sui social) e storytelling, oppure fare quello che vogliono tutte le aziende del mondo: trovare clienti! La lead generation, di questi tempi, punta sempre meno sulle tecniche outbound, le cosiddette chiamate a freddo, e sempre più sull’inbound marketing, il content marketing: è il cliente che va dall’azienda, perché ha trovato online qualcosa, per esempio un articolo on-line o un eBook, che gli interessa, che gli ha risolto un problema.

Il corso è stato ideato da un brand journalist per due categorie di giornalisti:
– quelli che vogliono affacciarsi al mondo della comunicazione aziendale;
– quelli che lavorano in azienda e necessitano di spunti per migliorare il proprio lavoro, per esempio nella creazione di un piano editoriale.

Il corso si sviluppa in due parti:
– nella prima si introduce il tema, si spiega che cos’è il brand journalism, analizzando anche diversi casi di successo;
– nella seconda parte si parla di piano editoriale, dei formati dei contenuti e di come si postano sul blog e sui social.

Obiettivi
Fornire conoscenze e attivare competenze, attraverso esame di casi e best practice, utili e immediatamente applicabili per proporsi alle aziende.

Programma

  • Ore 9:30 Welcome coffee
  • Ore 10 “Da giornalista a brand journalist” a cura di Gianluigi Bonanomi
  • Ore 11:30 Coffee break
  • Ore 13 Lunch
  • Ore 14 Inizio workshop “Come si costruisce un piano editoriale per la comunicazione aziendale” a cura di Gianluigi Bonanomi
  • Ore 16 Coffee break
  • Ore 18 Cocktail di saluto

TIPOLOGIA DI CORSO

DURATA DEL CORSO

8 Ore

MATERIALI DIDATTICI

Dispense fornite

DOCENTI

Gianluigi Bonanomi

ATTESTATI

Pin It on Pinterest

Share This